sabato 16 aprile 2011

Direttore per un giorno

Sì, lo confesso: tra i miei sogni proibiti c'è quello di essere per un solo giorno il direttore di un grande quotidiano o di un importante tg nazionale. D'altra parte nutro modeste pretese: in un solo giorno non potrei fare troppi danni, perlomeno non più di quelli che fanno tanti big dell'informazione strapagati. Da un pò mi frulla in testa il protagonista di quel vecchio carosello pubblicitario che diceva: "fermate il mondo, voglio scendere". Non vi capita mai? A me spesso, soprattutto quando ascolto o leggo notizie che non meriterebbero di esserlo.

venerdì 1 aprile 2011

La sfortuna di (un) Angelo

Angelo, di nome e di fatto. Angelo Licheri. Non vi ricorda nulla questo nome? Eppure non  lo si dovrebbe dimenticare, perchè quasi 30 anni fa ha compiuto un gesto di coraggio estremo accompagnato da una generosità senza pari. Siamo nel giugno del 1981 a Vermicino, nei pressi di Roma. Un bambino di pochi anni è caduto dentro un pozzo artesiano. Si sta facendo di tutto per riportarlo su in superficie, ma senza successo. Angelo Licheri sta lavorando e ascolta in tv o alla radio quella notizia, una di quelle notizie che ti prendono allo stomaco. Angelo non esita un istante, molla quel che sta facendo e si reca in quel posto.