lunedì 20 giugno 2011

Un ministero qua uno là, intanto l'Italia va in malora

E' aperta la gara tra i politici a chi la spara più grossa. Dalle mie parti un proverbio recita "apre la bocca e gli dà fiato", riferito a qualcuno che parla tanto per parlare senza riflettere sul significato e sulle possibili conseguenze delle parole. La Lega reclama ministeri al nord, uno credo a Monza (non so perché proprio Monza); i loro alleati del PdL rispondono "ministeri no, sedi distaccate sì".

sabato 4 giugno 2011

Abroghiamo il quorum

Non mi convince affatto il quorum nei referendum. Il quorum prevede che, perché siano validi i voti espressi in un referendum, debbono aver votato almeno il 50,1% degli aventi diritto al voto. E' una percentuale elevatissima, che azzera la volontà espressa da chi ha votato, preferendo non ascoltare gli inviti interessati ad andare al mare. Le due attività non mi risulta siano tra loro incompatibili: si può benissimo esprimere la propria volontà nei referendum e subito dopo andare al mare o altrove (viceversa fa lo stesso, si fa la gita e al ritorno si vota).