mercoledì 29 agosto 2012

Viterbo, "l'ultimo treno" dell'aeroporto

Viterbo continua a perdere, una dopo l'altra, ogni opportunità di crescita. Quando nel 2007 il ministro Bianchi diede l'ok per la costruzione di un nuovo scalo aeroportuale a Viterbo, fui tra i viterbesi entusiasti della decisione. Mi era parso allora, e lo penso ancora oggi, che la costruzione di un aeroporto potesse finalmente costituire per l'intera provincia di Viterbo una grande occasione di sviluppo. Il territorio del Viterbese, la Tuscia, è una miniera di bellezze storiche, artistiche, architettoniche, naturali e paesaggistiche, ma ciò nonostante non è mai entrato nei circuiti turistici primari.